More stories

  • in

    Celebrity Ex On The Beach: guarda qui l’episodio 1 completo

    23 September 2020 Il calendario dice autunno ma su MTV l’estate continua con Celebrity Ex On The Beach!
    Gli ingredienti sono gli stessi che hai visto in Ex On The Beach e Ex On The Beach Italia: un gruppo di sexy single che pensa di volare al mare per una vacanza da sogno, ma che ben presto si trasformerà in un incubo con l’arrivo degli ex fidanzati e fidanzate!
    Come dice il titolo dello show, questa volta i protagonisti sono tutti vip internazionali, come Lateysha di The Valleys e Million Dollar Baby, la stella della tv inglese Calum, il campione olimpico Ashley. E ancora Joey, Lorena, Michael, Marissa e Georgia.
    Nella puntata 1, sono già scattati i primi flirt e i primi appuntamenti. Non solo, è arrivata anche la prima ex!
    Guarda l’episodio 1 completo:

    Celebrity Ex On The Beach va in onda ogni mercoledì alle 22:50 su MTV (Sky 130) e in streaming su NOW TV (puoi provarlo gratis per 7 giorni cliccando qui). LEGGI TUTTO

  • in

    La vittoria di Zendaya come Miglior Attrice agli Emmy Awards 2020 è storica

    21 September 2020 Un super applauso a Zendaya per la sua epica vittoria agli Emmy Awards 2020!
    Grazie il ruolo di Rue in Euphoria, la star 24enne ha trionfato nella categoria Miglior Attrice in una Serie Drammatica all’edizione dei premi della tv di quest’anno.
    Così ha riscritto la storia perché è ora la più giovane attrice di sempre a vincere questo riconoscimento e la seconda attrice nera dopo Viola Davis nel 2015.

    via GIPHY
    Nella stessa categoria, erano nominate tante talentuose colleghe: Jennifer Aniston con The Morning Show, Olivia Colman con The Crown, Jodie Comer con Killing Eve, Laura Linney con Ozark e Sandra Oh con Killing Eve. 
    Come aveva già annunciato, anche se l’edizione degli Emmy Awards 2020 è stata virtuale, Zendaya non ha rinunciato a mettersi in tiro: ha indossato un bellissimo abito di Giorgio Armani Prive, con la gonna nera a pois bianchi.
    Circondata dalla famiglia e dal suo team nel salotto di casa, ha ringraziato commossa: “Sono molto molto nervosa. Volevo dire grazie alla Academy tv e alle altre donne. Questo è pazzesco. Grazie alla mia famiglia e al mio team. Grazie all’incredibile cast e crew di Euphoria. Sono così fortunata e così ispirata da tutto ciò che fate”.
    “Sento che è un momento strano per festeggiare, ma c’è speranza nei giovani là fuori. So che il nostro show non sempre sembra un grande esempio di questo ma c’è speranza nei giovani. Ai miei coetanei là fuori che si impegnano nelle strade, vi vedo, vi ammiro e vi ringrazio. Grazie a tutti così tanto. Questo è: whoa!”.

    .@Zendaya wins lead actress in a drama series for her role in “Euphoria,” becoming the youngest-ever winner of the category at age 24. https://t.co/MBKs1IK0Ff pic.twitter.com/Pk5P75HbOI
    — Good Morning America (@GMA) September 21, 2020

    Complimenti a Zendaya: guarda qui chi altro ha vinto agli Emmy Awards 2020!
    ph: getty images LEGGI TUTTO

  • in

    Emmy Awards 2020: la lista dei vincitori

    21 September 2020 È stata un’inedita versione degli Emmy Awards, che per la prima volta in 72 anni di storia si sono tenuti virtualmente a causa della pandemia di coronavirus, ma come sempre ovviamente ci sono stati i vincitori!

    via GIPHY
    Gli Emmy Awards 2020 sono stati condotti da Jimmy Kimmel, di base allo Staple Center di Los Angeles, mentre tante altre telecamere erano puntate sui salotti degli attori, registi e sceneggiatori nominati che seguivano l’evento da casa.
    Zendaya ha fatto storia trionfando nella categoria Miglior Attrice in una Serie Drammatica: è la più giovane di sempre ad aver ottenuto questo riconoscimento e la seconda donna nera dopo Viola Davis nel 2015.
    Succession ha vinto come Miglior Serie Drammatica, con Jeremy Strong premiato come Miglior Attore in una Serie Drammatica, mentre la Miglior Serie Comica è Schitt’s Creek.
    Scorri la lista dei vincitori degli Emmy Awards 2020:
    Miglior serie drammatica
    Better Call SaulThe CrownThe Handmaid’s TaleKilling EveThe MandalorianOzarkStranger ThingsSuccession – VINCITORE
    Miglior serie comica
    Curb your EnthusiasmDead to MeThe Good PlaceInsecureThe Kominsky MethodThe Marvelous Mrs. MaiselSchitt’s Creek – VINCITOREWhat we do in the Shadows
    Miglior miniserie
    Little Fires EverywhereMrs. AmericaUnbelievableUnorthodoxWatchmen – VINCITORE
    Miglior attrice in una serie drammatica
    Jennifer Aniston – The Morning ShowOlivia Colman – The CrownJodie Comer – Killing EveLaura Linney – OzarkSandra Oh – Killing EveZendaya – Euphoria – VINCITORE
    Miglior attore in una serie drammatica
    Jason Bateman – OzarkSterling K. Brown – This is usSteve Carell – The Morning ShowBrian Cox – SuccessionBilly Porter – PoseJeremy Strong – Succession – VINCITORE

    Miglior attore di una serie comedy
    Anthony Anderson – Black-ishDon Cheadle – Black MondayTed Danson – The Good PlaceMichael Douglas – The Kominsky MethodEugene Levy – Schitt’s Creek – VINCITORERamy Youssef – Ramy
    Miglior attrice di una serie comedy
    Christina Applegate – Dead to meRachel Brosnahan – The Marvelous Mrs. MaiselLinda Cardellini – Dead to meCatherine O’Hara – Schitt’s Creek – VINCITOREIssa Rae – InsecureTracee Ellis Ross – Black-ish
    Miglior attore non protagonista in una serie drammatica
    Giancarlo Esposito – Better Call SaulNicholas Braun – SuccessionKieran Culkin – SuccessionMatthew MacFadyen – SuccessionBradley Whitford – The Handmaid’s TaleBilly Crudup – The Morning Show – VINCITOREMark Duplass – The Morning ShowJeffrey Wright – Westworld
    Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica
    Laura Dern – Big Little LiesMeryl Streep – Big Little LiesFiona Shaw – Killing EveJulia Garner – Ozark – VINCITORESarah Snook – SuccessionHelena Bonham Carter – The CrownSamira Wiley – The Handmaid’s TaleThandie Newton – Westworld
    Migliore attore non protagonista di una serie comica
    Andre Braugher – Brooklyn Nine-NineMahershala Alì – RamyKenan Thompson – Saturday Night LiveDaniel Levy – Schitt’s Creek – VINCITOREWilliam Jackson Harper – The Good PlaceAlan Arkin – The Kominsky MethodSterling K. Brown – The Marvelous Mrs. MaiselTony Shalhoub – The Marvelous Mrs. Maisel
    Miglior attrice non protagonista di una serie comica
    Betty Gilpin – GLOWYvonne Orji – InsecureKate McKinnon – Saturday Night LiveCecily Strong – Saturday Night LiveAnnie Murphy – Schitt’s Creek – VINCITORED’Arcy Carden – The Good PlaceAlex Borstein – The Marvelous Mrs. MaiselMarin Hinkle – The Marvelous Mrs. Maisel
    Miglior attrice in una miniserie o film-tv
    Cate Blanchett – Mrs. AmericaShira Haas – UnorthodoxRegina King – Watchmen – VINCITOREOctavia Spencer – Self MadeKerry Washington – Little Fires Everywhere
    Miglior attore in una miniserie o film-tv
    Jeremy Irons – WatchmenHugh Jackman – Bad EducationPaul Mescal – Normal PeopleJeremy Pope – HollywoodMark Ruffalo – I know This Much is true – VINCITORE

    Miglior attore non protagonista in una miniserie o film-tv
    Dylan McDermott – HollywoodJim Parsons – HollywoodTituss Burgess – Unbreakable Kimmy Schmidt: Kimmy vs. The ReverendLouis Gossett Jr. – WatchmenYahya Abdul-Mateen II – Watchmen – VINCITOREJovan Adepo – Watchmen
    Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film-tv
    Holland Taylor – HollywoodUzo Aduba – Mrs. America – VINCITOREMargo Martindale – Mrs. AmericaTracey Ullman – Mrs. AmericaToni Collette – UnbelievableJean Smart – Watchmen
    Miglior regia per una serie drama
    Lesli Linka Glatter – Homeland (episodio “Prisoners of War”)Alik Sakharov – Ozark (episodio “Fire Pink”)Ben Semanoff – Ozark (episodio “Su casa es mi casa”)Andrij Parekh – Succession (episodio “Hunting”) – VINCITOREMark Mylod – Succession (episodio “This is not for tears”)Benjamin Caron – The Crown (episodio “Aberfan”)Jessica Hobbs – The Crown (episodio “Cri de coeur”)Mimi Leder – The Morning Show (episodio “The Interview”)
    Miglior regia per una serie comedy
    Gail Mancuso – Modern Family (episodio “Finale Part 2”)Ramy Youssef – Ramy (episodio “Miakhalifa.mov”)Andrew Cividino e Daniel Levy – Schitt’s Creek (episodio “Happy Ending”) – VINCITOREMatt Shakman – The Great (episodio “The Great (Pilot)”)Amy Sherman-Palladino – The Marvelous Mrs. Maisel (episodio “It’s comedy or cabbage”)Daniel Palladino – The Marvelous Mrs. Maisel (episodio “Marvelous Radio”)James Burrows – Will & Grace (episodio “We Love Lucy”)
    Miglior regia per una miniserie o film-tv
    Lynn Shelton – Little Fires Everywhere (episodio “Find a way”)Lenny Abrahamson – Normal People (episodio “Episode 5”)Maria Schrader – Unorthodox – VINCITORENicole Kassell – Watchmen (episodio “It’s summer and we’running out of ice”)Steph Green – Watchmen (episodio “Little fear of lightning”)Stephen Williams – Watchmen (episodio “This Extraordinary Being”)
    Miglior sceneggiatura per una serie drammatica
    Thomas Schnauz – Better Call Saul (episodio “Bad Choice Road”)Gordon Smith – Better Call Saul (episodio “Bagman”)Miki Johnson – Ozark (episodio “Fire Pink”)Chris Mundy – Ozark (episodio “All in”)John Shiban – Ozark (episodio “Boss Fight”)Jesse Armstrong – Succession (episodio “This is not for tears”) – VINCITOREPeter Morgan – The Crown (episodio “Aberfan”)
    Miglior sceneggiatura per una serie comica
    Daniel Levy – Schitt’s Creek (episodio “Happy Ending”) – VINCITOREDavid West Read – Schitt’s Creek (episodio “The Presidential Suite”)Michael Schur – The Good Place (episodio “Whenever you’re ready”)Tony McNamara – The Great (episodio “The Great”)Sam Johnson e Chris Marcil – What we do in the Shadows (episodio “Collaboration”)Paul Simms – What we do in the Shadows (episodio “Ghosts”)Stefani Robinson – What we do in the Shadows (episodio “On the run”)
    Miglior sceneggiatura per una miniserie o film-tv
    Tanya Barfield – Mrs. America (episodio “Shirley”)Sally Rooney e Alice Birch – Normal People (episodio “Episode 3”)Susannah Grant, Michael Chabon e Ayelet Waldman – Unbelievable (episodio “Episodio 1”)Anna Winger – Unorthodox (episodio “Part 1”)Damon Lindelof e Cord Jefferson – Watchmen (episodio “This Extraordinary Being”) – VINCITORE
    Miglior Talk Show
    “Daily Show With Trevor Noah” (Comedy Central)“Full Frontal With Samantha Bee” (TBS)“Jimmy Kimmel Live” (ABC)“Last Week Tonight With John Oliver” (HBO)“Late Show With Stephen Colbert” (CBS)
    ph: getty images LEGGI TUTTO

  • in

    Madonna dirigerà, co-scriverà e produrrà il film biopic sulla sua vita

    16 September 2020 Quando si tratta di raccontare la storia di Madonna, nessuno può farlo meglio di Madonna stessa.
    Variety riporta che in quella che sembra essere una mossa creativa senza precedenti, l’icona pop dirigerà un film sulla sua vita e carriera. Non solo regista, la signora Ciccone produrrà il suo biopic e in questo momento sta scrivendo la sceneggiatura insieme alla sceneggiatrice Diablo Cody, premio Oscar per Juno. 

    A differenza dei recenti film musicali come Bohemian Rhapsody e Rocketman, in cui i Queen ed Elton John hanno agito come consulenti creativi e produttori esecutivi, Madonna avrà completo controllo sul film. La pellicola non ha ancora un titolo, ma la super star continua a stuzzicare la curiosità dei fan condividendo le sessioni di lavoro alla sceneggiatura sui suoi account social. 
    Sarà quindi proprio Veronica Ciccone a raccontare la sua sbalorditiva carriera lunga cinque decadi dai bassifondi di New York alle vette della celebrità globale, che ha visto innumerevoli reinvenzioni musicali e una corsa al cinema e alla recitazione. 
    “Voglio trasmettere l’incredibile viaggio in cui la vita mi ha portata come artista, musicista, ballerina – un essere umano, che cerca di farsi strada in questo mondo”, ha detto Madonna in una dichiarazione a Variety. “Il fulcro di questo film sarà sempre la musica. La musica mi ha fatto andare avanti e l’arte mi ha tenuto in vita. Ci sono così tante storie non raccontate e stimolanti e chi può raccontarle meglio di me. È essenziale condividere la corsa sulle montagne russe della mia vita con la mia voce e la mia visione. ”

    Del progetto si vociferava da qualche tempo, e già si sapeva che Madonna in persona si era impegnata nella ricerca della protagonista per interpretare la cantante nei primi anni della sua scalata al successo (i soliti ben informati dicevano che fra le candidate ci sarebbe anche Miley Cyrus).
    Madonna ha già diretto due lungometraggi, il dramma del 2008 Sacro e profano e il film vincitore del Golden Globe nel 2011 W.E. – Edward e Wallis.
    Come attrice ha recitato in Cercasi Susan disperatamente, Dick Tracy ed Evita del 1996, con cui ha vinto un Golden Globe come migliore attrice.
    Madonna è l’artista musicale femminile più venduta nella storia, con 335 milioni di dischi in tutto il mondo e l’artista che con i suoi concerti ha incassato di più nella storia della musica. 
    Inserita nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2008, conta 658 candidature ai premi più prestigiosi e 225 vittorie.
    Insomma, ce ne sono di cose da raccontare!

    Ph. getty images LEGGI TUTTO

  • in

    Harry Styles torna al cinema: tra i protagonisti del film “Don’t Worry Darling”

    14 September 2020 Harry Styles si prepara a dimostrarci (ancora una volta) di essere un artista poliedrico. Il cantante farà il suo grande ritorno al cinema nel film Don’t Worry Darling, diretto da Olivia Wilde. A confermalo, proprio la regista/attrice su Instagram.

    L’ultimo progetto cinematografico di Harry risale a tre anni fa, Dunkirk di Christopher Nolan. Un ruolo non da protagonista, ma la sua interpretazione ha ottenuto recensioni favorevoli sia dai fan che dalla critica.
    Questa volta il 26enne sarà uno dei protagonisti e si unisce a un cast davvero stellare: Florence Pugh, Chris Pine e Dakota Johnson.
    Fun fact: secondo Deadline Harry non sarebbe stata la prima scelta. Ma va a sostituire Shia LaBeouf, che ha abbandonato il progetto perché in conflitto con un altro impegno cinematografico preso precedentemente.

    via GIPHY
    Cosa sappiamo di Don’t Worry Darling e del ruolo di Harry? Il film è un thriller psicologico ambientato negli anni ’50. Secondo Collider, Florence interpreterà “una casalinga infelice che inizia lentamente a mettere in discussione la propria sanità mentale quando inizia a notare strani eventi nella sua piccola comunità utopica nel deserto della California”.
    Harry interpreterà il marito “perfetto” di Florence, che “la ama teneramente, ma le nasconde un oscuro segreto”.

    via GIPHY
    Le riprese di Don’t Worry Darling dovrebbero iniziare in autunno, anche se nessuna informazione è stata resa pubblica in merito a una data di uscita.
    In ogni caso, è già diventato uno dei titoli più attesi del prossimo anno – ovviamente.

    ph. getty images LEGGI TUTTO

  • in

    Timothée Chalamet bacia Zendaya nell’epico primo trailer di “Dune”

    10 September 2020 Timothée Chalamet ha paura. Ma non si lascia prendere dalla paura. Timothée con con tutti i suoi boccoli è il protagonista del nuovo attesissimo film fantascientifico Dune. 
    All’uscita nelle sale non manca molto (è prevista a dicembre), ma solo ora possiamo vedere il primo epico trailer ufficiale. Timmy medita sul suo futuro, conosce il dolore, indossa un tubo di respirazione per marciare su terreni inospitali e perfino bacia brevemente le labbra della sua co-protagonista Zendaya, anche se potrebbe essere semplicemente un miraggio. Potrebbe essere tutto un miraggio, in effetti: l’oscura epopea di Dune segue Paul Atreides aka Chalamet che si scontra con la politica interconnessa di un nuovo mondo, mentre raggiunge la maggiore età.
    [embedded content]
    Il nostro primo sguardo sul mondo di Dune del regista Denis Villeneuve, non è si ferma a Chalamet, però. Il film vanta un cast impressionante che include Oscar Isaac, Josh Brolin, Rebecca Ferguson, Jason Momoa, Stellan Skarsgård, Dave Bautista, Javier Bardem e altri. Ma è soprattutto carico di momenti lunari (i nostri preferiti) in cui Timmy cammina sulla sabbia in un grande cappotto e guarda scuro e torturato l’orizzonte e il futuro.
    Dune è il nuovo e secondo adattamento per il grande schermo dell’omonimo romanzo di fantascienza di Frank Herbert del 1965. David Lynch nel 1984 girò la prima trasposizione cinematografica. Denis Villeneuve, il visionario dietro Arrival e Blade Runner 2049, dirige la versione 2020.
    Il film uscirà a Natale 2020, coronavirus permettendo.
    ph. getty images LEGGI TUTTO