More stories

  • in

    Fiandre, tra Bruges e Gent sulle tracce dei pittori fiamminghi

    Non solo borghi medievali, architetture imponenti, villaggi, mulini a vento e distese sconfinate. Le possono essere scoperte anche guardandole da un’altra prospettiva: quella che conduce ai suoi capolavori artistici; tra musei, dipinti, palazzi e chiese. L’occasione è di quelle da non perdere. È appena passato il giro di boa del triennio con cui la regione […] LEGGI TUTTO

  • in

    Non solo neve. Tra Sondrio e le montagne, a zonzo tra fortezze e castelli

    Un castello trasformato in museo narrante dedicato alla montagna. Un percorso ciclopedonale lungo 70 Km a una quota compresa tra i 300 e i 700 metri, in una zona tipica del paesaggio valtellinese. Un’antica miniera di talco ritornata a nuova vita e una tra le più grandi funivie al mondo per raggiungere, quando arriverà la […] LEGGI TUTTO

  • in

    Foliage, borghi, lentezza. Alto Adige d'autunno

    Arancio, giallo, verde, marrone, rosso. L’autunno tra i monti dell’Alto Adige ha il sapore dolce del mosto, l’odore confortevole delle caldarroste e i colori caldi del foliage. Prima che gli impianti sciistici accendano i motori e che le vette si imbianchino per bene, si può godere di una stagione non ancora freddissima, tra i magnifici […] LEGGI TUTTO

  • in

    Colline, vigneti che arrossiscono e storia. A zonzo nell'Alto Monferrato

    Il Piemonte viene indicato dalla guida dei “Best in Travel” di Lonely Planet  come migliore regione al mondo da visitare nel 2019.  Accanto alle mete più note, quali le Langhe, l’angolo nord-occidentale dell’Italia riserva altre piacevoli sorprese al viaggiatore curioso, alla ricerca di mete meno conosciute. Come quel pezzo di che si trova al confine […] LEGGI TUTTO

  • in

    Copenhagen, architettura e cibo per dimenticare Tivoli e la Sirenetta

    In mezzo alle gru è più bello. C’è una capitale europea che ha scoperto il gusto di trasformarsi continuamente e ne ha fatto un’attrazione. Poche mete come Copenhagen rendono l’idea di cosa significhi per una città reinventarsi grazie al mattone e puntare su un’immagine vivace e che sa di futuro. Un futuro che non è […] LEGGI TUTTO

  • in

    Scoprire la storia con il passo dell'esploratore. Da Siena a Mantova torna il trekking urbano

    Charles Dickens era un accanito camminatore. Dopo le undici di sera si concedeva lunghe passeggiate per trovare l’ispirazione per i suoi scritti. Immanuel Kant faceva lo stesso, ma ogni pomeriggio, a partire dalle due e trenta per circa un’oretta. La camminata sprigiona i suoi super poteri se è un’attività regolare: funziona come antidepressivo, migliora l’umore […] LEGGI TUTTO