in

Zingaretti: “Ci sono scellerati senza mascherina”. Salvini: “Non ho tempo da perdere”

Polemica tra il segretario del Pd e quello della Lega. Il governatore del Lazio, intervistato da Fanpage.it, parla di “scellerati che per farsi pubblicità si tolgono la mascherina” e avverte: “Se non vogliamo che torni la pandemia: mascherine, distanza sicurezza, igiene delle mani e degli ambienti”. Il leader del Carroccio replica: “Ci sono scellerati che usano soldi pubblici per comprare mascherine fantasma e infatti sono in fondo alle classifiche di gradimento dei cittadini”

Botta e risposta sul tema della sicurezza legata al coronavirus tra Nicola Zingaretti e Matteo Salvini. In un’intervista a Fanpage.it, il segretario del Pd ha parlato di “scellerati che per farsi pubblicità si tolgono la mascherina”, con un riferimento non troppo velato al leader della Lega, che a sua volta ha replicato: “Non ho tempo da perdere con Zingaretti” (CORONAVIRUS: AGGIORNAMENTI – SPECIALE).

Zingaretti: “Perché bisogna sempre fare polemica?”

Coronavirus, la situazione in Italia: grafici e mappe

“Il tema oggi è non far rialzare la curva – ha detto Zingaretti – E quindi continuare a dire a tutti, contro gli scellerati che per farsi pubblicità si tolgono la mascherina, che ci sono tre cose semplici che bisogna fare: mascherina, distanza di sicurezza e igiene delle mani”. Poi su Facebook, postando una foto in bianco e nero che ritrae alcune persone con la mascherina che prendono un tram, ha ribadito: “Foto di inizio ‘900, quando il mondo fronteggiava l’influenza spagnola. Era già tutto molto chiaro. Perché allora bisogna sempre fare polemica? Se non vogliamo che torni la pandemia: mascherine, distanza sicurezza, igiene delle mani e degli ambienti”.

Salvini: “Zingaretti pensi alle mascherine fantasma”

Salvini torna al Papeete un anno dopo: ecco cos’è cambiato. FOTO

Salvini, che oggi si trova al Papeete Beach con il figlio e alcuni amici e in serata interverrà alla Festa della Lega Romagna a Cervia, ha poi replicato: “Zingaretti farebbe bene a non fare battute sulle mascherine. Ci sono scellerati che usano soldi pubblici per comprare mascherine fantasma e infatti sono in fondo alle classifiche di gradimento dei cittadini…”.

Lega: “Zingaretti organizzava aperitivi sui Navigli”

Nella polemica è poi intervenuto anche Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega a Palazzo Madama, che in una nota ha attaccato: “È impressionante leggere sui giornali delle paternali da parte di chi, in piena emergenza Covid, organizzava pericolosi aperitivi sui Navigli per lanciare hashtag anti-panico. Il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, si occupi di fare chiarezza sulla vicenda di cui si sente sempre meno parlare: nella Regione da lui governata c’è un buco da milioni di euro per delle mascherine destinate alla gestione dell’emergenza che si sono volatilizzate nel nulla. I cittadini meriterebbero spiegazioni”.

Treni al 100% dei posti, Speranza firma ordinanza sull'obbligo di distanziamento

Doppia preferenza Puglia: Emiliano, grazie a governo