in

De Raho: le scarcerazioni potevano essere evitate

“I detenuti potevano essere assegnati a centri di cura penitenziari invece si è optato per i domiciliari perché ci si è lasciati prendere dal rischio del contagio”. Lo ha detto a Radio24 il Procuratore nazionale antimafia Cafiero De Raho a proposito dei detenuti in 41bis messi ai domiciliari per il timore del contagio da Covid. “Non si comprende perché ci fosse questa preoccupazione, si tratta di detenuti in isolamento e dunque impossibili da contagiare, bastava un termo scanner”, ha aggiunto De Raho.   


Fonte: http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/politica_rss.xml

Fase 2, accordo governo-Cei: “Via alle messe dal 18 maggio”

La ministra Azzolina al ragazzo che ha ucciso il padre violento: “Alex farà la maturità, spero che si iscriva all'università”