in

Coronavirus, Salvini: "Collaborativi, non spettatori. Bene Draghi"

“Ringrazio Draghi per le sue parole. È caduto il mito che non si può fare debito”. Matteo Salvini, leader della Lega, intervenendo nell’Aula del Senato sull’emergenza sanitaria e ricordando l’intervento dell’ex numero uno della Bce sul ‘Financial times’. “Serve l’aiuto di Draghi. Sono contento dell’intervista e di quello che potrà nascere da quell’intervista”, afferma Salvini, riferendosi all’apertura di Draghi a nuovo debito degli Stati per far fronte all’emergenza. (IL LIVEBLOG)

Messaggio alla maggioranza: “Non fate da soli”

Poi, sul ruolo delle opposizioni in questa delicata fase: “Collaborativi non vuol dire spettatori”, rispondendo all’appello alla collaborazione proveniente dalla maggioranza. “Non fate da soli”, l’invito del leader del partito di via Bellerio al Governo. “Noi ci saremo da protagonisti”, afferma Salvini chiedendo all’esecutivo di recepire le proposte dell’opposizione sul ‘Cura Italia’. Ma non mancano le stoccate al premier: “Presidente Conte, ammettere qualche errore fatto” sarebbe “un atto di forza non di debolezza” altrimenti non saremmo qui a commentare” così tanti morti.

Come fare il risotto senza brodo

La proposta di Zaia: “Sospendere in tutta Italia le norme sulle privacy”