in

Leonardo-Mps, altalena in Borsa dopo le condanne. Il M5s chiede le dimissioni di Profumo

MILANO – La condanna a sei anni di Viola e Profumo manda in altalena, in Borsa, Leonardo e Mps. Gli ex vertici del Monte dei Paschi (tra il 2012 e il 2015) sono stati condannati a sei anni a Milano, con 2,5 milioni a testa di sanzione e interdizione dai pubblici uffici, per la contabilizzazione dei derivati Alexandria e Santorini e le relative comunicazioni al mercato.

La notizia ha scatenato in un primo momento vendite a pioggia su Leonardo, di cui attualmente Alessandro Profumo è amministratore delegato: in mattinata (segui in diretta) si è distinto come il titolo peggiore del listino principale di Piazza Affari. Poi, durante la seduta, è scattato invece un recupero. In leggero ribasso invece i titoli del Monte (segui in diretta), che potrebbe vedere complicato il suo percorso di privatizzazione a seguito delle possibili richieste di risarcimento che trovano maggior forza dalla decisione del tribunale.

RepMps, il conto per gli ex vertici. Sei anni a Profumo e Viola


Fonte: https://www.repubblica.it/economia


Tagcloud:

Saccomanni, Padoan e i requisiti di onorabilità: perché la sentenza Mps non scalza Profumo da Leonardo

Piemonte, in jeans e scarpe da ginnastica nel canalone sotto la neve a quota 2600 metri: salvato