in

Le Borse europee rallentano e diventano miste, spread in calo

MILANO – Ore 10. Le Borse europee ripartono positive dopo sullo schema di aiuti europeo per fronteggiare la pandemia ma rallentano presto e diventano miste. Milano arretra dello 0,55%, Londra sale dello 0,24%, Francoforte dello 0,18% e Parigi scende dello 0,38%. Seduta in buon slancio anche per Tokyo, che ha chiuso gli scambi a +1,49%. A Piazza Affari soffre Tim, dopo che ieri i conti trimestrali hanno messo in luce un forte calo delle vendite, oltre le attese.

L’intesa franco-tedesca fa bene anche allo spread. Il differenziale Btp-Bund cala in mattinata a 206 punti, dai 214 della chiusura di ieri, con il rendimento del titolo decennale all’1,67%. Fari puntati ancora sul Btp Italia, che nella prima giornata di collocamento

Spinta al rialzo invece invece per l’euro, che si rafforza con il dollaro. La moneta europea sale a un massimo da due settimane a 1,0914 dollari. Euro/yen in rialzo a 117,21.

Continua la ripresa del prezzo del petrolio. In avvio di giornata il greggio Wti segna +2,29% a 32,2 dollari mentre il Brent cresce dello 0,29% a 34.91 dollari. Si mantiene in rialzo anche l’oro. Dopo avere toccato ieri il massimo da 7 anni e mezzo ed essere successivamente calato, oggi il lingotto si mantiene in rialzo a 1,735 dollari.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Irpef, come pagare di meno a giugno tagliando l'acconto

Torta soffice al cocco e ananas