in

Coronavirus. Tridico: “Dalla prossima settimana via alle richieste per i bonus”

MILANO – Dalla prossima settimana sarà possibile procedere con la richiesta dei bonus previsti dal decreto cura Italia. Lo ha spiegato questa mattina a Raiuno il presdiente dell’Inps Pasquale Tridico: “Dalla prossima settimana saranno aperte le procedure per accedere ai 5 bonus: partite Iva, autonomi, lavoratori agricoli, del turismo e dello spettacolo”, ha detto. Le domande per la cassa integrazione e per il congedo sono già attive. Per i bonus verrà attivata sul sito dell’Istituto una “procedura semplificata con un Pin semplificato”.Sempre l’istituto questa mattina ha chiarito con una circolare che per quanto riguarda invece le domande per il bonus baby sitter varrà l’ordine cronologico della presentazione delle domande: una volta che saranno esaurite le risorse non saranno accettate ulteriori domande.

Il bonus è di 600 euro, può essere chiesto in alternativa al congedo parentale dai genitori lavoratori di figli fino a 12 anni e sale a 1.000 euro per il personale sanitario, per le forze dell’ordine e per il personale impiegato per le esigenze connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Con successivo messaggio dell’Istituto – si legge – “sarà resa nota la tempistica di rilascio della procedura per l’acquisizione delle domande di bonus da parte dei cittadini e per il tramite degli intermediari abilitati. L’Inps precisa che le domande arrivate dopo il superamento dei limiti di spesa saranno messe in stand by e potranno essere accolte solo nel caso di stanziamento di ulteriori risorse. I

Bonus babysitter, a chi spetta e come richiederlol bonus per l’acquisto di servizi di baby sitting si può chiedere con figli fino a 12 anni alla data del 5 marzo. Quindi poiché è retroattivo a quella data si può chiedere anche se adesso il figlio avesse raggiunto quella età ma fosse under 12 alla data del 5 marzo. Per poter fruire del bonus, tramite il Libretto Famiglia  il genitore beneficiario (utilizzatore) e il prestatore devono registrarsi sulla piattaforma delle prestazioni occasionali, accessibile sul sito www.inps.it. L’utilizzatore e il prestatore possono accedere alla procedura direttamente con le proprie credenziali.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Pane, burro e zucchero

Anche noi vogliamo farci tagliare i capelli da Chris Evans durante la quarantena