in

Cautela sull'efficacia del vaccino, Borse deboli. L'euro si rafforza con la proposta franco-tedesca

MILANO – Ore 11:30. Le Borse globali trattano contrastate sui dubbi circa le potenzialità del vaccino Moderna negli Stati Uniti, mentre in Europa si rafforza la valuta unica e lo spread è tenuto a bada dalla prospettiva di creare il Recovery Fund proposto da Francia e Germania con la svolta dell’emissione di debito comune in capo alla Commissione.

Gli scambi europei partono in calo poi recuperano in parte: Londra scende dello 0,1%, Francoforte è invariata, Parigi perde lo 0,5% e Milano arretra dello 0,8%.

In Asia, Tokyo è riuscita a chiudere in rialzo mentre Shanghai è in frazionale ribasso. La Borsa nipponica ha guadagnato per la quarta seduta consecutiva, a seguito delle aspettative di una revoca dello stato di emergenza dovuto alla pandemia di Covid-19. L’indice Nikkei 225 è salito dello 0,79%, ovvero 161,70 punti, per terminare a 20.595,15 punti, mentre l’indice Topix è cresciuto dello 0,58 percento, ovvero 8,64 punti, a 1.494,69 punti. Il governo giapponese sta pianificando di revocare lo stato di emergenza imposto dal Coronavirus per le prefetture occidentali di Osaka, Kyoto e Hyogo. Positivi i future su Wall Street, reduce da una chiusura in rosso.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml

Bonafede: sul capo Dap nessun condizionamento. Renzi: no alla sfiducia

Filetto di ricciola e cavolfiore con pesto di pomodori secchi