in

Verbania: ritrovato Carlo, il lama, scomparso da 40 giorni da un alpeggio

Era disperso dal 25 giugno il lama trovato e catturato oggi dalla polizia provinciale sul Monte Massone in alta Valle Strona, nel Verbano Cusio Ossola. L’animale era stato acquistato da una coppia della zona, che lo ha battezzato Carlo, per il controllo di un piccolo gregge di pecore e la sua difesa dagli attacchi dei lupi, curiosa ma efficace modalità di impiego dei lama abbastanza diffusa negli Stati Uniti. Non ha però avuto il tempo di adattarsi al suo nuovo “lavoro” ed è fuggito pochi giorni dopo il suo arrivo all’alpeggio cercando di raggiungere l’alta montagna.

Questa mattina il comandante della polizia provinciale, Riccardo Maccagno, con il vice-comandante Fabrizio Manoni e il veterinario Fabrizio Manoni, lo hanno individuato facendo un sopralluogo in elicottero mentre stava passando su un crinale particolarmente pericoloso, riuscendo poi, sparando dell’anestetico, a bloccarlo, imbragarlo e quindi catturarlo per restituirlo ai suoi proprietari.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Lucca, la rabbia dell'infermiera: “Voi senza mascherina io qui con lo scafandro… meritate l'estinzione”

Coronavirus, il bollettino di oggi 1 agosto: 295 nuovi positivi e 5 decessi