in

Donna, italiana e con due figli. È l'identikit della nuova povertà

ROMA – Così tanti che sarà sempre più difficile contarli e aiutarli. Anzi aiutarle, perché la nuova povertà, nel nostro paese, ha oggi il volto di una donna, italiana, con 2 figli, un’età media intorno ai 40 anni. Una donna che per la prima volta, durante la pandemia, ha chiesto cibo e sostegno alla Caritas italiana per la propria famiglia. Fotografa una società che è già dentro una crisi peggiore di quella del 2008, il nuovo rapporto Caritas sulla povertà, in cui non aumentano le “grandi marginalità” ma quel mondo di famiglie italiane, già in bilico prima del Covid, poi messe in ginocchio dalla pandemia. La percentuale di “nuovi poveri” presi  in carico dalla rete delle Caritas diocesane, è passato dal 31% nei mesi da maggio a settembre del 2019, al 45% dello stesso periodo del 2020. In pratica, nel 2020, su 44.858 persone accolte da circa 680 centri di ascolto (da maggio a settembre), circa ventimila si affacciavano per la prima volta in cerca di aiuto. Donne, uomini, bambini, anziani, “salvati” dalla disperazione grazie agli “Anticorpi della solidarietà”, questo il titolo del rapporto, nella Giornata mondiale di contrasto alla povertà. Cronaca


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

La contabilità tra territori come strumento di conoscenza, non di rivendicazione

Danza di buchi neri in un galassia lontana