in

Cuneo, uccise una donna per 3 euro e 20 centesimi: condannato all'ergastolo

Si è concluso in Tribunale a Cuneo, con la condanna all’ergastolo, il processo di primo grado a carico di Daniele Ermanno Bianco, muratore di Barge nel Cuneese, reo confesso dell’omicidio di Anna Piccato, pensionata di 70 anni uccisa la mattina del 23 gennaio 2019 per derubarla di 3 euro e 20 centesimi con i quali poi acquistò una birra. I carabinieri sul luogo del delittoNel corso dell’ultimo interrogatorio, Bianco aveva  sostenuto di attraversare un momento di grave difficoltà economica, circostanza che lo avrebbe spinto a decidere di rapinare la vittima. Nella mattinata del 23 gennaio 2019 l’assassino ha atteso la donna all’uscita di un bar del paese e dopo averla seguita l’ha fermata colpendola una prima volta con una chiave inglese, stordendola. Quindi l’ha trascinata lungo il giardino, finendola con altri colpi alla nuca, almeno dieci secondo il medico legale che ha eseguito l’autopsia.

L’uomo ha sfilato il giubbotto della vittima e le ha rubato i 3 euro e gli altgri spiccioli per poi allontanarsi verso il centro del paese. Qui ha prelevato lo zaino che aveva precedentemente nascosto nel sottoscala di un’abitazione e ha nascosto la chiave inglese. Lungo il tragitto per recarsi in un bar, dove ha consumato una birra, Bianco si è accorto di essersi macchiato di sangue il giubbotto arancione che indossava. A quel punto ha estratto la chiave inglese dallo zaino, l’ha avvolta all’interno del giaccone e ha gettato il tutto all’interno di un cassonetto. In seguito si è recato in altri negozi di Barge per poi rientrare in casa, dove si è cambiato gli abiti ed è ripartito per Pinerolo, luogo in cui è stato rintracciato e fermato dai carabinieri.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml


Tagcloud:

Brice Martinet aspetta il primo figlio! La moglie Elena Falbo incinta: foto del pancione

Covid non ferma Marcia Pace, sarà catena umana