in

Criminalità, i dati del Viminale: “Durante il lockdown reati in calo del 61%”

Secondo i dati del Viminale durante il lockdown si è registrato il 61% di reati in meno. Tra l’1 marzo e il 10 maggio, comunica il ministero dell’Interno, i reati commessi in Italia sono stati 175.693, mentre nel 2019 erano stati 447.537. le cifre sono contenute nel secondo Report 2020 dell’Organismo permanente di monitoraggio e analisi istituito presso la direzione centrale della Polizia criminale (Criminalpol). Il Viminale avverte però che “i dati non ancora consolidati” ma “consentono una lettura del comportamento della criminalità diffusa e di quella organizzata in un periodo che non ha precedenti”.Cronaca


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/cronaca/rss2.0.xml

Alena Seredova per la prima volta in spiaggia con la figlia neonata Vivienne: foto

Bonetti, bonus baby sitter a nonni? Loro salute priorità