Intervento killer di Salah Presidente del Porto infuriato

Ruggini da Champions League tra Liverpool e Porto. Dopo il successo dei Reds per 2-0 nella gara d’andata valida per i quarti di finali della coppa, il presidente dei portoghesi Pinto da Costa ha attaccato pesantemente l’arbitraggio ed in particolare un episodio che ha visto coinvolto l’attaccante egiziano del Liverpool Mohamed Salah.

Come riporta il Mirror, il numero uno del Porto ha parlato a Record e successivamente anche al Daily Mail, lamentandosi per un brutto fallo che l’egiziano ex Roma ha fatto ai danni dell’avversario Danilo.

DA ROSSO – “Danilo deve ringraziare Dio perché questo è un intervento per rompere la gamba”, ha detto il presidente. Ringrazio Dio che Danilo non si è rotto la gamba dopo quel fallo. Salah è stato molto fortunato a non essere espulso per quel brutto fallo. L’attaccante del Liverpool arriva decisamente ben sopra la palla e pianta chiaramente i suoi tacchetti sullo stinco del suo avversario. Le linee guida UEFA su questo tipo di falli sono chiare: qualsiasi intervento con itacchetti sopra la caviglia è da cartellino rosso. Il VAR avrebbe dovuto richiamare l’arbitro nell’area di revisione, dove sono sicuro che avrebbe deciso di mandare via Salah, ma adesso non è successo nulla e l’egiziano sarà libero di giocare nella gara di ritorno”.


Fonte: http://www.gazzetta.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta