Cassano: “Il gol in Bari-Inter? Mi ha cambiato la vita”

Ospite di Sky Sport 24 in compagnia della moglie, Carolina Marcialis, e del presidente della Pro Recco, Maurizio Felugo, Antonio Cassano, ex attaccante dell’Inter, ha toccato tanti temi, dividendosi tra calcio e pallanuoto. Ecco le parole di Fantantonio:

TIFOSO DI CAROLINA E PALLANUOTO – “Io sono il tifoso numero 1 di mia moglie, ma già mi stanco a vedere la fatica che fanno avanti e indietro in acqua. La sto assecondando perché lei per 11 anni ha fatto lo stesso per me. La pallanuoto è uno sport meraviglioso, lo fanno davvero per grande passione. All’inizio non capivo niente. Sono onorato di conoscere Maurizio (Felugo, presidente della Pro recco, ndr), è uno che ha vinto 10 volte più di me. La Pro Recco è il Real Madrid della pallanuoto“.

JUVENTUS – “E’ una squadra pratica, ha quel mostro lì davanti (Cristiano Ronaldo, ndr) che fa gol con due palle. Secondo me sono i favoriti per andare in finale, arrivano sempre dove vogliono arrivare, anche se non giocano come Manchester City o Barcellona. Allegri? E’ geniale nelle scelte e nello gestire i momenti, ma soprattutto nello spogliatoio, è uno che ti prepara molto mentalmente. Ci sono allenatori che vogliono fare i geni e iniziare per forza l’azione da dietro. Lui è uno pratico”.

DOPPIETTA ALLA JUVE – “La mia doppietta alla Juventus nel 2004 nel 4-0 della Roma? Me la ricordo bene, è stata una stagione meravigliosa. Ero più giovane e più magro, ho fatto il mio record di gol, 21, ma non abbiamo vinto niente. Il fatto è che facevo 2 partite bene e 6 andavo in vacanza“.

ROMA-SAMP 2010 – “In quella partita, se ce ne facevano 5 nel primo tempo, non avrebbero rubato nulla. Nella ripresa, però, hanno avuto il braccino del tennista. Quando abbiamo segnato l’1-1 lo stadio si è ammutolito, sono riusciti a perdere uno Scudetto clamoroso a 3 giornate dalla fine. Poi, a fine stagione, l’Inter, la mia squadra, ha fatto il Triplete“.

TOTTI E DE ROSSI – “Mi piacerebbe vedere Totti presidente della Roma, al posto di Pallotta. De Rossi? E’ uno al quale piace parlare, Totti dice tre parole al giorno“.

SERIE A – “Oggi gli attaccante fanno gol e vengono esaltati in maniera incredibile. L’unico che mi esalta è Cristiano Ronaldo, mentre il giovane che mi piace di più è Chiesa della Fiorentina. Al di là della Juventus, oggi la Serie A è un campionato mediocre con giocatori mediocri“.

IBRAHIMOVIC – “Mi piace di più gente che dà del tu alla palla come lui. Cristiano è uno che nelle partite decisive non sbaglia mai. Ibra abbinava alla fisicità la qualità. Cristiano è uno che spacca le partite, ma a me piace di più gente come Ibra“.

GATTUSO – “Non mi aspettavo facesse l’allenatore e così bene. Sta facendo un miracolo con una squadra molto normale. E’ un personaggio meraviglioso, se prende il pallino in mano passi delle serate pazzesche“.

IL GOL DI BARI-INTER – “Prima di quel gol, non mi conosceva nemmeno mia madre. Mi ha cambiato la vita, è stato il gol più bello della mia carriera”.

SAMPDORIA – “Sta facendo un buon campionato, ma servono grandi giocatori per rimanere in alto. Se non segna Quagliarella…“.

PEZZO IN AGGIORNAMENTO

(Fonte: Sky Sport)


Fonte: http://www.gazzetta.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta