in

Molestò otto studentesse, professore di motoria verso il processo

Il professore di ginnastica, è l’accusa, ne ha molestate otto. Otto ragazze, sette minorennni, di un Istituto tecnico speciale di Milano del quartiere Mazzini. Per lui ora è arrivata la richiesta di rinvio a giudizio. Da settembre 2015 a marzo 2018 il docente di Scienze motorie, oggi 52 anni, “abusando delle condizioni di inferiorità fisica e psichica delle persone offese”, studentesse frequentanti l’Istituto speciale Itsos, “le induceva a subire i seguenti atti sessuali”. Dice così l’atto di chiusura indagini firmato dal sostituto procuratore Luca Gaglio.

Si attende il parere, a giorni, del Giudice per l’udienza preliminare per capire se il docente con cattedra dovrà affrontare il processo penale, ma il numero di accusanti e la qualità dei racconti colpiscono. Le ragazze che in qualche modo avrebbero ricevuto attenzioni pressanti da parte del professore, un osteopata che vanta qualità di curatore dei dolori ossei sulla sua pagina Linkedin, sono venti: otto di loro hanno deciso di raccontare gli episodi personali ai carabinieri di Opera. 

“Mi colpì con un fresbee”Una quindicenne che frequentava la terza superiore ha messo a verbale come in classe, durante una lezione teorica sulla “lordosi”, il professore le abbia alzato la maglietta, posato le mani sulla schiena fino a toccarle il sedere. Questo nella stagione 2015-2016. Nel corso di una gita scolastica a Barcellona del 2016, quindi, l’insegnante avrebbe fatto “inopportuni apprezzamenti” sulla bellezza di una diciottenne di quarta. All’interno di un locale catalano si sarebbe rivolto a lei, è la testimonianza, dicendole: “Che bel culo, come è sodo”. L’avrebbe palpeggiata per poi chiederle: “Cosa ti piace fare sessualmente parlando?”. L’avrebbe infine invitata a presentarsi nella sua camera d’albergo: “Devo darti la terapia per le placche che hai in gola”. Nello stesso anno, nel corso di un’esercitazione in palestra, secondo la procura prima l’uomo ha palpeggiato una terza ragazza “con la scusa di aiutarla mentre si stava arrampicando”, quindi “la colpiva al sedere con un fresbee“. Le denunce raccontano di palpeggiamenti durante una visita a un parco avventura, di diciassettenni costrette più volte a sedersi sulle ginocchia del prof o “avvicinate a sé mentre era seduto sulla cattedra a gambe divaricate”, e ancora di inviti a sottoporsi a cicli di massaggi da lui somministrati. L’Ufficio scolastico di Milano


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/scuola_e_universita/rss2.0.xml


Tagcloud:

In arrivo un fine settimana di maltempo con piogge forti e rischio alluvioni

Reggio Emilia, tragedia all'alba: uccide lo zio con cinque coltellate al cuore