Treni, incidenti in aumento: nel 2018 sono stati 116

ROMA – Bilancio più pesante nel 2018 sul fronte della sicurezza delle ferrovie italiane. Lo scorso anno si sono verificati 116 incidenti ferroviari significativi: 113 sulla rete gestita da Rfi e 3 sulle reti di competenza dei gestori regionali. Pur restando sotto la media europea, il dato è in crescita rispetto al 2017 e risente, in termini di vittime, delle gravi conseguenze degli incidenti avvenuti a Pioltello il 25 gennaio 2018 e a Caluso il 23 maggio 2018 che hanno causato rispettivamente 3 morti e 34 feriti gravi e 2 morti e 21 feriti gravi. I pedoni restano le prime vittime con il 90% dei morti.

Le vittime sono in aumento nel 2018 rispetto al 2017: i decessi passano da 55 a 75 e i feriti gravi da 37 a 89. Sull’incidentalità ferroviaria l’Italia mostra ancora margini di miglioramento sul fronte della manutenzione, della cultura della sicurezza e sull’implementazione tecnologica delle reti regionali.

È questa in sintesi quanto emerge dalla “Relazione sulla sicurezza ferroviaria 2018” presentata oggi dall’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie (Ansf) presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti alla presenza del Ministro Danilo Toninelli. La relazione è basata su una analisi preliminare, con dati non ancora consolidati, che anticipa il report annuale che verrà inviato, come da obbligo di legge, entro il mese di settembre al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e all’Agenzia Europea per le Ferrovie. 


Fonte: http://www.repubblica.it/economia

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta