in

Stefanel rinuncia al concordato e chiede l'amministrazione straordinaria

MILANO –  Stefanel ha depositato l’istanza di rinuncia alla procedura di concordato preventivo e presentato un’istanza per la dichiarazione dello stato di insolvenza propedeutica all’ammissione della società alla procedura di amministrazione straordinaria. Lo ha resonoto un comunicato della società, il cui cda chiarisce spiega di aver deciso di avviare l’iter anche per tutelare il livello occupazionale. La scelta è arrivata dopo che dopo che da giorni era chiaro che la maggioranza dei creditori avrebbe  detto no al piano e alla proposta concordataria che il gruppo avrebbe dovuto presentare al Tribunale di Treviso entro domani.

Stefanel ha annunciato inoltre che il consigliere Tito Berna ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di amministratore non esecutivo della società, in considerazione dell’intervenuta incompatibilità tra il mantenimento della carica di consigliere e la propria attività di liquidatore della società correlata Legenda.


Fonte: https://www.repubblica.it/economia


Tagcloud:

Borse in calo in scia a Wall Street

Udinese, Marino: “Felice di essere tornato nella mia seconda casa”