in

Le spese corrono più degli stipendi: è colpa (anche) di web e social. Benessere finanziario a rischio, soprattutto per i giovani

MILANO – Siamo in grado di pagare i nostri debiti e le nostre bollette per tempo, e una volta risolti gli obblighi finanziari ci resta ancora un poco di stipendio? Abbiamo una forte dipendenza dalla necessità di prendere a prestito i soldi per le nostre esigenze? Siamo capaci di metter qualcosa da parte, ogni mese? Siamo sufficientemente istruiti da capire le nozioni basilari della finanza e del risparmio? Più le risposte a questi interrogativi sono positive, maggiore è il nostro benessere finanziario. E noi italiani come ce la caviamo? “Senza infamia e senza lode”, verrebbe da dire scorrendo i dati del sul benessere finanziario che mette a confronto le risposte di 24mila europei di 24 Paesi, secondo i quattro parametri corrispondenti alle domande di cui sopra.

L’Italia ottiene 6,35 punti in pagella e si piazza nona in una classifica dominata dalla Germania (6,89) e chiusa dalla Grecia (5,3). Il risultato medio è di 6,21 punti per i Paesi europei analizzati. A nostro favore depone il fatto che mercati comparabili come la Francia e la Spagna si trovano alle nostre spalle (14esima e 13esima rispettivamente), mentre il Regno Unito è subito sopra di noi.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Il messaggio di Nick Jonas per il primo anniversario di matrimonio con Priyanka Chopra non poteva essere più dolce

Dua Lipa sarà in concerto a Milano ad aprile