in

Ex Ilva, Francesco Caio consulente del governo. “Può trattare nell'interesse dello Stato”

MILANO – Il cantiere per l’accordo tra governo e ArcelorMittal sul futuro dell’ex Ilva avanza con un nuovo protagonista di peso: Francesco Caio “è un manager italiano di comprovato valore. Ritengo che possa essere una figura che sia messa a disposizione dello Stato e abbia la capacità per trattare a pari livello con i manager di ArcelorMittal nel pieno interesse dello Stato”.

Così il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, intervenendo a Radio 24 ha risposto, confermando di fatto, alla domanda se Caio sia consulente del governo per il negoziato con ArcelorMittal. “Credo che sia una figura che possa essere utile al Paese”, ha aggiunto. Caio – attuale presidente di Saipem – ha preso già parte a una riunione tecnica tra i vertici dell’azienda guidata dall’ad Lucia Morselli e lo staff dello Sviluppo economico. Il manager ha guidato le Poste Italiane alla quotazione, ha esperienza nella scrittura dei piani industriali e – spiegano persone vicine al dossier – conosce Morselli. Insomma, sarebbe un pontiere ideale per unire le competenze all’apertura costruttiva verso la controparte.

Le parti sono al lavoro per chiudere un accordo che scongiuri la ritirata della multinazionale dall’acciaieria tarantina. Il Tribunale ha concesso tempo fino al 20 dicembre, quando è fissata la prossima udienza sulla questione del recesso da parte di ArcelorMittal, al quale si sono opposti i commissari straordinari dell’ex Ilva. Perché le parti riescano a spuntare un nuovo rinvio e possano così mettere a punto un nuovo piano, sarà necessario avere per allora almeno incardinato un nuovo progetto industriale.

Temi che saranno anche sul tavolo al Mise, previsto per mercoledì, con i rappresentanti dei lavoratori. “Ai sindacati illustreremo, insieme all’azienda, l’attuale situazione, stiamo cercando di capire se c’è una soluzione di continuità produttiva per lo stabilimento, che però non può restare ancorata alle modalità produttive di prima”, ha spiegato ancora Patuanelli.


Fonte: http://www.repubblica.it/rss/economia/rss2.0.xml


Tagcloud:

Mes: Di Maio, si firma con altre riforme

Conte, ufficio per disabilità al governo