in

Borse positive, Italia in attesa del giudizio di Dbrs

MILANO – Ore 9.30. Borse in cauto rialzo nell’ultima seduta della settimana con gli investitori ancora galvanizzati dalle su un possibile taglio dei tassi di interesse Usa. Milano sale dello 0,25%, Londra avanza dello 0,19% e Parigi dello 0,16% mentre Francoforte cede lo 0,05%.

Ieri a Wall Street il Dow Jones ha messo a segno un nuovo primato superando quota 27 mila punti,l’S&P è cresciuto dello 0,2% mentre il Nasdaq ha chiuso in calo. In Asia, chiusura in moderato rialzo per il Nikkei che si è fermato a +0,2%.

L’euro apre in rialzo sopra 1,20 dollari e passa di mano a 1,1270 dollari e 122,12 yen. Scende ancora lo spread, con il differenziale a 192 e il rendimento del titolo decennale all’1,7%. Fari puntati questa sera, a mercati chiusi, sull’aggiornamento del reating da parte dell’agenzia Dbrs.

Tra i dati macroeconomici, in Giappone la produzione industriale è cresciuta del 2% mensile a giugno, meno dell’atteso +2,3%, cn gli industriali nipponici preoccupati delle possibili ripercussioni della guerra commerciale tra Usa e Cina. A maggio la produzione industriale in Giappone era cresciuta dello 0,6%. Su base annua la produzione industriale cede il 2,1% a giugno, dopo il -1,15 di maggio.

In crescita le quotazioni del petrolio, i contratti sul greggio Wti  con scadenza ad agosto guadagnano 33 centesimi a 60,53 dollari al barile. Il Brent  sale di 38 centesimi  a 66,9 dollari al barile.


Fonte: https://www.repubblica.it/economia


Tagcloud:

Heidi Klum e Tom Kaulitz dei Tokio Hotel si sono sposati in segreto

Perché Salvini tiene in piedi il Governo nonostante tutto