in

Bene Moncler e Prysmian in una Borsa anemica 

Piazza Affari conclude la seduta di venerdì in impercettibile calo (indice Ftse Mib -0,09% a 20.612 punti e All Share -0,15% a 22.545) in una settimana che complessivamente è risultata positiva.

Sul listino principale i due titoli migliori sono risultati, entrambi con un +1,62%, Moncler (moda) e Prysmian (tecnologia). Bene anche il comparto energia, a partire da Enel (+1,32%) che segna un nuovo record, mentre l’altro gigante del settore, Eni, si accontenta del +0,32%. Poi si segnala Amplifon che guadagna l’1,25%.

Nell’industria StMicroelectronics fa -3,05%, nell’auto arretrano Fiat Chrysler Automobiles (-0,47%) e Ferrari (-0,40%). Telecom Italia perde l’1,08%.

Negativi alcuni dei proncipati titoli del settore credito/finanza: Unipolsai -1,81%, Ubi Banca -1,62%, Unicredit -0,67%, Intesa Sanpaolo -0,25% e Generali -0,28%.

Pesante il ribasso di Juventus Fc (-4,65%) nonostante l’arrivo di Sarri in panchina; sembra che gli investitori preferissero la soluzione Guardiola.


Fonte: http://www.lastampa.it/economia


Tagcloud:

Salvini, giù tasse o manovra senza di me

Ristoranti etnici, quasi la metà è irregolare