Elogio dei depositi. Sono le “stanze del tesoro” dei musei 

Un patrimonio irrinunciabile, che va aperto agli artisti, ai ricercatori e a tutto il pubblico

I musei sono nati nell’Età dei Lumi per offrire esempi agli artisti. Artisti contemporanei si sono cimentati con gli allestimenti delle sale espositive e dei depositi per interpretarli: come nei casi degli allestimenti del Museum Kunst Palast di Düsseldorf e del Museum für Angewandte Kunst di Vienna e di artisti come Beuys, Boltansky, Spoerri, Kosuth, e Haacke che al museo di Rotterdam ha creato con i depositi una suggestiva installazione. E molti altri; fino al lavoro fotografico di Mauro Fi… continua


Fonte: http://www.lastampa.it/cultura

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta