Così Borges diffidava del’immortalità 

Esce un’intervista di Liliana Heker – inedita in Italia – pubblicata in Argentina quasi quarant’anni fa. Il Grande Cieco di Buenos Aires parla della vita e della morte. Ma anche di suo padre, che la pensava proprio come lui. Un breviario laico e un’autrice da scoprire

«Direi che il concetto di Dio è la massima creazione della letteratura fantastica. È molto più strana l’idea di Dio che l’idea del Golem». La frase non era provocatoria, né cercava quel po’ di scandalo che spesso titilla gli intervistati. Mette a fuoco anzi una profonda convinzione che serpeggia più o meno segretamente in tutta l’opera di Jorge Luis Borges. Ma con questa franchezza, si potrebbe aggiungere con questa ingenuità, forse non l’aveva pronunciata. Lo fece in una conversazione con Li… continua


Fonte: http://www.lastampa.it/cultura

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta