in

Noemi, la bimba ferita a Napoli dimessa dal Santobono: è tornata a casa

La notizia che tutta la città aspettava, arriva nel primo pomeriggio di una giornata caldissima: Noemi è di nuovo a casa. Tra i suoi giochi, i suoi amici, la sua famiglia.

La bambina di quattro anni ferita per errore nel corso di una sparatoria  di camorra a Napoli in piazza Nazionale lo scorso 3 maggio, per molte settimane sospesa tra la vita e la morte, ha lasciato l’ospedale Santobono ed è tornata nel suo appartamento. La piccola è stata sottoposta agli ultimi esami, tra i quali una spirometria, che hanno dato il via libera alle dimissioni.

“Finalmente siamo a casa e speriamo di riposare non ci sembra vero”, è stato il commento dei genitori all’avvocato Angelo Pisani che assieme al fratello Sergio assiste la famiglia, che assiste la famiglia di Noemi, il penalista Angelo Pisani.

In mattinata, ancora in ospedale, Noemi aveva ricevuto la visita del governatore Vincenzo De Luca, che su Fb ha scritto: “Incontro emozionante, simile a quello avuto nei giorni successivi al gravissimo episodio di cui è stata vittima innocente. Bisogna ancora una volta dire grazie ai medici e al personale sanitario che sono stati straordinari, confermando quanto sia un’eccellenza l’ospedale Santobono. A Noemi abbiamo donato la bambola della sirena Partenope, mascotte della Napoli 2019 Summer Universiade”.

“La piccola Noemi oggi è rientrata a casa ed è una bellissima notizia – ha scritto su Twitter il vicepremier Luigi Di Maio – Un abbraccio a lei e alla sua famiglia, con il cuore. Lo Stato c’è e combatterà con tutta la sua forza, sempre, ogni forma di criminalità”.


Fonte: https://www.repubblica.it/cronaca


Tagcloud:

Colidio-Esposito scatenati: l'Inter asfalta la Roma 3-0 e va in finale contro l'Atalanta

Via libera al decreto sicurezza. Salvini:'E' un passo avanti'