Chelsea, ufficiale il licenziamento di Conte

Un addio annunciato da tempo, che oggi è stato sancito da un freddo comunicato stampa. Antonio Conte e il Chelsea “si separano�, così recita il testo; ma a dispetto dell’augurio finale di rito, la storia di questo divorzio è lunga e complessa. Conte ha persino cominciato la stagione, sebbene tutti sapessero che sarebbe stato destituito nel giro di pochi giorni. Ma tra lui e il club i rapporti erano tesi già da parecchio e la conclusione del rapporto sarà tutt’altro che “pacifica�. Se da un lato infatti il Chelsea potrebbe contestare a Conte alcuni comportamenti non troppo apprezzati dalla dirigenza e da Abramovich – come ad esempio la gestione del caso Diego Costa – lo stesso Conte è forte di una clausola, una sorta di penale della quale aveva preteso l’inserimento in sede di rinnovo del contratto. Una clausola che prevedeva che, in caso di esonero, a Conte sarebbe stata riconosciuta una cifra addirittura superiore a quella dello stipendio e che lo avrebbe liberato da ogni vincolo contrattuale. La società inglese però, alla luce dei comportamenti che contesta a Conte, vorrà rivendicare il licenziamento per giusta causa, ritenendo che non sussistano più i termini per riconoscere quella somma all’ex Ct dell’Italia.

Il comunicato del Chelsea, i saluti di Terry e Fabregas

“Il Chelsea e Antonio Conte si separano. Con Antonio abbiamo vinto il nostro sesto campionato e la nostra ottava FA Cup. Nella stagione della vittoria del titolo, il cliub ha centrato un record di 30 vittorie in 38 partite di Premier League e una striscia di 13 vittorie consecutive. Auguriamo ad Antonio ogni successo per il suo futuro”. Di tutt’altro tenore era stato il saluto di John Terry, bandiera dei Blues: “Grazie Boss”, ha scritto Terry di fianco all’emoticon di un cuore e una coppa. “Grande uomo, grande manager. Ti auguro ogni successo per il futuro”. E anche Fabregas aveva lasciato un messaggio sincero, nonostante all’inizio le cose tra i due non fossero andate molto bene: “Grazie Mister per un altro titolo in Premier League e in FA Cup. Non è stato facile per me convincerti all’inizio, ma alla fine spero di averti reso orgoglioso. Buona fortuna per il futuro”.

Ora Sarri

L’ufficialità dell’addio tra Conte e il Chelsea apre le porte di Londra a Maurizio Sarri, che dopo aver risolto la questione contrattuale con il Napoli e De Laurentiis, è pronto a sbarcare in Inghilterra. Si porterà, presumibilmente, Gianfranco Zola come secondo e Jorginho dal Napoli. E non è da escludere che Sarri possa pescare dalla Serie A anche altri rinforzi.


Fonte: https://sport.sky.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta