Tutti i trucchi per risparmiare al supermercato

1. Il frigorifero

Se abbiamo deciso di fare la spesa, è perché lo abbiamo visto un po’ vuoto. Ma prima di pensare a cosa comprare, guardiamo attentamente quello che c’è. Se è ancora ricco di cibi in scadenza, frutta ammaccata e pietanze che abbiamo iniziato e non finito, potrebbe essere più saggio rimandare gli acquisti. Ricordiamoci sempre di ottimizzare le risorse già a nostra disposizione ed evitare sprechi.

2. Il congelatore

Vale lo stesso discorso per gli alimenti che avete messo nel congelatore. Aprendolo potreste scoprire di avere a disposizione ancora pesce, carne, verdure e pane. E prima di riempirlo ancora di più con alimenti destinati al dimenticatoio, preoccupatevi di utilizzare quello che avevate congelato.

3. La dispensa

Adesso che abbiamo controllato il reparto freddi, è ora di verificare quello che abbiamo in dispensa. Prendiamoci il tempo necessario per tirare fuori i prodotti in scadenza e pensare a un menu che ci permetta di utilizzarli. Eliminiamo quello che è oramai scaduto e proviamo a verificare perché: è un cibo che mangiamo raramente? Ne abbiamo comprato troppo? Queste riflessioni ci aiuteranno a non ripetere gli stessi errori.

4. La lista della spesa

Fare la lista della spesa è fondamentale per risparmiare. Fatela pensando a un possibile menu settimanale e tenendo conto della possibilità di utilizzare il più possibile quello che già avete in casa: in questo modo ridurrete le dimensioni della vostra spesa ed eviterete di comprare cibi destinati a scadere.

5. Porta con te le buste della spesa

Acquistare borse monouso ogni volta che si fa la spesa costa molto sia a noi sia all’ambiente. Scegliamo delle borse riutilizzabili in tessuto che porteremo sempre con noi e che potremo lavare in lavatrice se necessario.

6. Occhio alla gastronomia

Affettati, formaggi, paté, fritti, insalate di pesce e sughi. Il reparto gastronomia è una gioia per gli occhi dei più golosi, ma è anche uno dei maggiori responsabili di un conto spropositato. Evitate di acquistare prodotti già pronti e dedicatevi a preparare a casa le ricette che vi attraggono: avrete un risultato migliore anche in termini di freschezza.

7. Uno o l'altro

Mi dia un etto di salame, uno di coppa, uno di pancetta, uno e mezzo di speck e così via. Comprare un po’ di tutto sembra una buona idea quando si è allettati dalla gola, ma si rivela una scelta molto dispendiosa e poco sensata. Concedetevi una sola tipologia di salume (contengono anche abbondanti grassi e dosi elevate di sale) per ogni spesa, comprando solo quello che servirà a organizzare un paio di pasti veloci.

8. Sconto o spesa extra?

Le promozioni dei supermercati sono spesso tentazioni a cui dobbiamo imparare a resistere. Prima di acquistare un prodotto scontato guardiamo se è sulla nostra lista della spesa: in caso contrario, dovrà sostitutire qualcosa dello stesso reparto. Ad esempio: trovo un pecorino scontato, lo compro al posto della provola che avevo segnato.

9. Misura i prodotti a breve scadenza

Una delle buone regole per non sprecare cibo e denaro è evitare di acquistare dosi eccessive di prodotti deperibili. Quando acquistiamo i “freschi” ricordiamoci di limitarci alle quantità che consumeremo. Per facilitare questa operazione, possiamo scrivere tutto quello che abbiamo comprato e verificare una settimana dopo cosa è stato effettivamente consumato.

10. Sì ai prodotti di stagione

Primizie, prodotti fuori stagione e importati possono far lievitare il nostro conto in cassa. Per evitarlo, orientiamoci su scelte stagionali, più fresche dei prodotti conservati o colti prematuramente e più economiche data la naturale disponibilità.


Fonte: https://www.lacucinaitaliana.it/

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta