“Tra 5 anni a Milano meno case della domanda” 

Crescono le vendite immobiliari a Milano. Nei nuovi cantieri si registra un incremento del 32 per cento rispetto al 2017, 1.233 le abitazioni cedute, di cui il 53 per cento è rappresentato da case già sul mercato l’anno scorso, mentre il 47 è stato immesso negli ultimi 12 mesi. Sono dati contenuti nella ricerca del Centro studi di Sigest, attiva da oltre trent’anni nel mercato residenziale. 

I prezzi a Milano si attestano su una media di 10.100 euro al mq in centro, nella fascia dei bastioni a 8.600 e nella circonvallazione a 6.500. I valori rilevati rappresentano i prezzi richiesti delle 107 iniziative in commercio al 1° giugno 2018. Dal raffronto con l’anno precedente resta stabile il centro, mentre crescono i prezzi nei bastioni (+10 per cento) e nella circonvallazione (+5 per cento).  

«Milano si conferma una piazza che viaggia a una velocità diversa rispetto al resto del Paese – spiega Enzo Albanese, ad di Sigest -, grazie anche a una serie di trasformazioni urbanistiche che hanno migliorato la città, rendendola più appetibile rispetto ad altri grandi centri urbani. Considerando il veloce assorbimento di unità realizzate e una crescita tra il 4 e 5 per cento del numero di compravendite a livello milanese, la città rischia, nell’arco dei prossimi cinque/dieci anni, di non riuscire a soddisfare la domanda di nuove abitazioni: la prossima sfida immobiliare dunque è rompere il confine della circonvallazione delle linee 90-91». 


Fonte: http://www.lastampa.it/economia

Potrebbero interessarti

Lascia una risposta