Olimpiadi, Toninelli in rotta di collisione con la Lega: “Torino da sola la scelta migliore, no al tridente con Milano e Cortina”

“Rimango personalmente dell’idea che quella di Torino sia la scelta migliore sotto tutti i punti di vista, soprattutto della convenienza economico e strutturale, vista l’esperienza passata, e che l’idea di tre città sia quanto meno caotica e difficilmente percorribile e anche la più costosa in termini di soldi pubblici”.

Così il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli a proposito della candidatura italiana alle Olimpiadi invernali del 2026. Parole che suonano come una mano tesa alla sindaca e compagna di partito Chiara Appendino, che impuntandosi sul “Torino da sola o niente” ha di fatto , e soprattutto una tesi in rotta di collisione con quella del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, il leghista Giancarlo Giorgetti, che dopo il forfait di Torino e , Sergio Chiamparino,  con sindaci e amministratori per tentare di ricostruire proprio la candidatura a tre, per dare il via all’operazione Giochi 2026.

“Sono d’accordo con il vicepremier Di Maio – ha proseguito Toninelli – quando dice che lo Stato non deve mettere soldi sulle Olimpiadi, perché prima dobbiamo mettere in sicurezza migliaia di ponti strade, viadotti e gallerie che i precedenti governi hanno lasciato abbandonato, quindi, mi sembra più giusto mettere lì i soldi. So che la Lega fa ragionamenti diversi: faremo un giusto Consiglio dei ministri appena sarà possibile farlo, e troveremo come in tutte le altre questioni troveremo una soluzione condivisa di maggioranza”. 


Fonte: http://www.repubblica.it/cronaca

Potrebbero interessarti

I commenti sono chiusi.